15 febbraio, 2009

La mia compagna di banco.


Non l'ho mica riconosciuta subito. Una bella voce squillante, da bimbetta, la sua, quella che ha avuto sempre. Ho fatto un salto sulla sedia, che stavo litigando con un pattern in inglese, ma neanche inglese, in greco antico, mi sa che non ci ho capito una beata e che invece di una scarpetta ci salterà fuori una presina. Mi ha chiamato la mia compagna di banco. Quella che ha fatto con me, prima che andassi via, quattro anni delle superiori, un pò davanti, un pò dietro, spesso alla destra o alla sinistra, i banchi erano da tre, mica da due, e potevi averne anche due di vicine di banco, una cosa furba, un lusso in un certo senso. Ci siamo divertite tanto, abbiamo litigato tanto, abbiamo fatto gite e canti sguaiati e pianti nei cessi, e abbiamo ripassato febbrilmente, ci siamo passate compiti, io la brava di italiano, lei e la Manu le brave di matematica, e bigliettini e scritte sul banco, e assemblee, e scioperi, e giustificazioni e cuori trafitti e cineforum e merende divise e alzate di mano, e discussioni. Mi ha chiamato la mia compagna di banco e mi ha fatto venire un magone che mi piace, e mi sono stupita che non mi abbia chiesto i compiti che ci sono domani. Ha figli lei, ho figli io, è passato un secolo, ma oggi ho sedici anni, ho qualcuno che non mi ha scordato e che non ho scordato mai, e ho un cuore felice che balla e sorride.

5 commenti:

Erre54 ha detto...

e ci credo che hai l cuore felice

che bella sorpresa.un'altra anche per me..
ciao
buona domenica amica che stai al di la della collina

passionemaglia ha detto...

Bellissimo
leggendoti ho ricordato di come mi sono sentita un mese fa, quando ho risentito il mio migliore amico delle medie.
Eravamo inseparabili (ero un vero maschiaccio)
Quante partite di basket, io il play e lui il pivot

Emi ha detto...

Che bello, come ti capisco...il 27 grazie a fb ci ritroviamo, diplomate 87/88 periti aziendali, x una cena di classe...ci avevamo già provato in passato ma con scarsi risultati, stavolta forse mancheranno solo in 2 o 3...bello rivedersi con alcune dopo 20 anni...di qs. bisogna rendere onore a fb...almeno x qcosa funziona...io poi ho ritrovato il mio primo ragazzino...correva il 1984..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!AIUTO.......Emi.

azzuka ha detto...

che emozione!
è come se io aversi perso la natty e la ritrovassi copo vent'anni...

cassandrina ha detto...

Credo sia stato un momento magico! Io avrei avuto troppe cose da dire per riuscire a dirne una, avrei farfugliato, non sarei riuscita a stare ferma, come sempre mi sarei agitata e sarei stata scomposta nelle parole e nei gesti.
Vorrei capitasse anche a me.....anche se il solo parlarne mi ha già scatenato una tempesta di ricordi.

Un caro saluto

Fabiana

Per Sempre Glicine.

E' stagione di glicine. Lo amo, e tanto anche.  Il colore, la forma, il suo modo di essere.  Non si può cogliere, non si può te...