E a smalto?


Ne discutevo ieri con la mia Maiuscola Vicina. E oggi, l'ho buttata lì, alla mia Amica della Riviera: a smalto, come sei messa? Son domande, signora mia, che tolgono il sonno in questo periodo dell'anno, quando le cose sono ancora tante, ma con la fine della scuola ci si sente un pò in vacanza, di cocco e di granite, anche se in vacanza ancora non ci siamo, ma già abbiamo comprato solari e shampoo riparatori e balsami e doposole, e la Profumeria ti ha regalato una stuoia che è un amore e un pareo con scritto, ma guarda un pò, il tuo nome di battesimo. Ma, si diceva, lo smalto. Appartengo a quel plotone di donne che non ama lo smalto rosso sulle mani, finita è ormai l'epoca della french manicure e delle unghie ricostruite che davano per una ventina di giorni un aspetto impeccabile ad ogni manina del Pianeta Terra. Al massimo, una passata di Beige Naturel, ma devo essere proprio in vena. Son manine laboriose, e quante cose sanno far. Ma ultimamente, un nuovo Fornitore della Real Casa, leggi, l'Estetista, mi ha ben consigliato sullo smalto da apporre alle estremità. La mano, resti pure candida e lucida, se proprio si vuole, ma nell'estate che andiamo ad inaugurare non facciamoci cogliere impreparate. Rouge Noir, signora mia, Rouge Noir! Orsù, non fate le timide, se anche voi avete sempre messo basi trasparenti o al massimo glitterate, la parole d'ordine di questo giugno inquieto è O-SA-RE!!!! E quindi, su una pedicure perfetta, và apposto senza tema di esagerare un bello smalto scurissimo, ciliegia, amaranto (!), tendente al nero e simpatizzante per il viola scuro, che occhieggerà con stile dal sandalo piatto portato con pantalone capri e maglietta aderentissima. Jackie Kennedy docet. Lo smalto scuro avrà la sua parte, farà del suo meglio a dare di voi l'immagine, graffiante ed elegante ad un tempo, che mai avreste sognato di avere. Coraggio, allora. Come recita un antico adagio If you go black...Ma, adesso che ben ci penso, questa, è tutt'altra vicenda. Raffaella, mi hai compreso?

Commenti

Naurwain ha detto…
E se poi per caso decidi di tornare al buon Beige Naturel, non scordare di mettere in valigia questo Sunscreen for nails (orly-crea-lo-scudo-solare-per-lo-smalto
!!

Ciao e grazie per la dritta!
Anonimo ha detto…
Parole sante, signora mia.
Rouge Noir ai piedini è, per così dire, un must. Anche se si resta in città e potrà esser nascosto in un paio di ballerine.
:-)
iaia
Anonimo ha detto…
rouge noir ai piedi, e' vero, resta un vero must. Ma sara' demodé, ma io non rinuncio alla mia french ricostruita (naturale, non sparata)... e' sempre impeccabile!
Silvia
miro ha detto…
ho appena scoperto di essere totalmente demodé.
no smalto o smalto trasparente alle mani.
e smalto rosa shocking ai piedi.
vabbè, tanto la perfezione non è di questo mondo.
Raffa ha detto…
Dunque, qui qualcuno di mia recente conoscenza direbbe che ho un ego sconfinato a pensare che io sia la Raffaella cui ti rivolgi (da qui a pensare che Tiziano Ferro l'abbia scritta per me la canzone il passo è brevissimo, e quello per la chiamata del 118 da parte di famiglia e amici ancora più breve, ahahahah!). Comunque, se sono io la Raffa in questione, ahinoi le mie unghie sono la mia nota dolente, quindi tenderei ad eclissarmi con eleganza e con un lento movimento....
Ciao Raffa ;-)
daniela ha detto…
… mannaggia, proprio 2 gg fa ho dovuto toglierlo in vista dell'evento!

e mica l'ho fatto io! con questa pancia come avrei potuto…
maritino adorato ci ha pensato lui a farmi il pedicure perfetto e persino una passata di invisibile bianco!!

baci

Post più popolari