17 ottobre, 2007

Il collezionista di sciarpe.



Non l’avessero mai fatto. I miei figli hanno scoperto le sciarpe fatte a mano. Che mi piaccia dilettarmi con lane, aghi, ferri da maglia, tele da ricamo e uncinettame vario, è cosa ben nota, oramai. Trovo l’intera vicenda molto rilassante, creativa, e anche terapeutica. I pensieri che saltano fuori da una mezz’ora di diritto e rovescio, signora, lei proprio non se li immagina. Ad ogni buon conto i miei figlioli avevano, anni addietro, issato la bandiera della protesta: non vogliamo più le maglie fatte da te, chè a scuola ce le abbiamo soltanto noi, perciò giuriamo e spergiuriamo di indossarle soltanto per sciare e/o per le visite al ghiacciaio. Fine del comunicato. Così, avevo temporaneamente sospeso le mie produzioni. Ho detto temporaneamente. Già perché adesso ho ripreso alla grande. E’ stata la Princi Gomitolo a dare il via. Vedendo la sciarpina violacea che mi stavo confezionando da me sola e per me sola, ha arricciato il naso: carina! Ne fai una anche a me? Beh, dico, una sciarpa per una bimba mi porterà via non più di un paio d’ore, considerando il numero dei ferri, diciamo un bel 6,5. Confezionata che l’ebbi anche per la princi, ecco il medio e poi il grande e poi il grande grande, anche a me, anche a me, manco fosse l’assalto al forno di Milano. Devo dire che brava son brava, e che chi si loda s’imbroda e che tanto và la gatta al lardo e ccetera eccetera. In fondo, la sciarpa è decisamente l’articolo che dà più soddisfazione: si và veloce, ci vuole poca lana, e, per me che voglio tutto e subito, è finita in fretta. Ma ne vogliono davvero una per colore, tanto che sospetto fortemente che abbiano impiantato una sorta di mercato parallelo nel cortile del liceo. Ma che importa, in fondo. Io sferruzzo, penso e mi rilasso. E loro, belli come il sole, si portano a spasso un costante abbraccio della mamma. Forse, lo sanno anche loro.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Terapeutico e rilassante.Sono le parole giuste per descrivere questo hobby che mi accompagna da ormai 30 anni.Quando ricamo sono talmente concentrata che i pensieri per un po' se ne stanno nascosti in un angolino buio.Sai che a vedere la foto delle sciarpe mi hai fatto venire voglia di prendere in mano la lana e i ferri?
Grazie!!
Tiziana

copenhagen_by_bike ha detto...

7,14 già al PC...ma a che ora comincia la giornata della super-mamma quale sei???

Gallinavecchia ha detto...

Certo che lo sanno! Ma lo sanno solo loro che trattasi di abbraccio mammesco... agli occhi degli amici è una semplice sciarpa, modaiola quel che basta
;-)

Anonimo ha detto...

che belle le tue sciarpe !
l'ultima che ho fatto l'anno scorso non ho neppure fatto in tempo a metterla ! l'inverno se n'è volato via in un attimo.

vedo che la protesta riguardante i maglioni "fatti dalla mamma" non riguarda solo me....un po' mi consolo.

ciao,
buon pomeriggio
simona

diamanterosa ha detto...

@Tiziana. Anche per me, davvero terapeutico. E poi ti permette di fare cose che magari hai visto in negozio, e inventare, inventare, inventare....
@ Naurwain. Spiegometro: la mia sveglia suona alle 6,30. Colazione e dopo lettura quotidiani nel mio studiolo, accanto alla stanza dei ragazzi, che si dovrebbero alzare alle 7,10. Dalla mia postazione, mentre leggo, li chiamo e li richiamo, accendo musica e faccio rumore. Stamattina, tu hai la prova lampante che, alle 7,15 erano ancora nel letto.:-)
@Gallina. Vedo che sai. E che te lo dico a fare.
@ La Simo. Buon pomeriggio anche a te. Consolati, sono come i tortellini: più o meno u-gua-li!!!!

La Palestra.

Da poco, abito accanto a una palestra. Alla palestra di una scuola. Ho spesso la finestra aperta, non mi arrendo ai temporali alle piog...